DDT
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

CAC40

E' il principale indice, in tempo reale, del mercato azionario francese. E' costituito da un campione di 40 titoli azionari, sulla base della capitalizzazione di mercato e alla liquidità delle società selezionate.

Calendario di Borsa

Calendario fissato dalla Consob nel mese di novembre di ogni anno per stabilire le scadenze borsistiche.

Call

Opzione che conferisce a una parte (acquirente) il diritto di acquistare dall'altra parte (l'emittente) una quantità prefissata di un certo strumento finanziario (titoli, futures, ecc..) a un prezzo prefissato (exercise price) entro una scadenza determinata.

Callable

Obbligazione rimborsabile dall’emittente prima della scadenza. E' caratterizzata da remunerazione extra per sostenere il rischio di esercizio del diritto. La facoltà di rimborso anticipato permette all’emittente di risparmiare il pagamento della quota di interessi non ancora maturata.

Cambiale

Titolo di credito all’ordine che contiene un ordine o una promessa di pagamento. Nel primo caso si ha la cambiale in senso proprio o tratta. Nel secondo caso si ha il vaglia cambiario o pagherò cambiario

Cambiale agraria

Titolo di credito rilasciato in connessione con operazioni di credito attinenti all'esercizio dell'azienda agricola o al suo miglioramento, equiparato alla cambiale ordinaria. Nel titolo debbono essere indicati lo scopo del prestito, il terreno agricolo per il quale è concesso o il luogo in cui si trovano depositati i prodotti da utilizzare, da trasformare, da conservare o in cui saranno custoditi il bestiame, le macchine e gli attrezzi da acquistare e le garanzie dalle quali il prestito è assistito.

Cambiale finanziaria

strumento finanziario regolato dalla l. 43/1994 che consente alle imprese diverse dalle banche di raccogliere risparmio tra il pubblico.

Cambio

Valore di una moneta espresso in moneta diversa, di altro Stato.

Canale

Indica un andamento dei prezzi compreso tra due trend line parallele nel periodo indicato; nel futuro ci si aspetta che il comportamento si ripeta, segnalando quindi la vendita quando le quotazioni vengono respinte dal bordo superiore, oppure l'acquisto quando i corsi rimbalzano su quello inferiore.

Cap

Contratto di opzione sui tassi di interesse. L'acquirente del cap ha diritto, a date prefissate, a ricevere la differenza (se è positiva) tra un tasso di mercato ed il valore del tasso determinato nel contratto.

Capital gain

Guadagno realizzato vendendo un titolo ad un prezzo superiore rispetto a quello di acquisto.

Capital gain

Differenza tra il prezzo di acquisto di una partecipazione e il ricavo derivante dalla sua vendita. Rappresenta la fonte di ricavo principale di un investitore nel capitale di rischio.

Capital loss

Perdita derivante da una determinata operazione finanziaria. Su tale importo non si pagano tasse e può essere detratto da eventuali guadagni (vedi Capital gain) accumulati con altri titoli.

Capitale Nominale

E’ il valore nominale di un titolo, cioè quel valore che il titolo ha al momento dell’emissione (corrispondente all’ammontare rimborsabile alla scadenza nel caso di un titolo obbligazionario) e che è “scritto” sulla carta del titolo stesso. Durante la vita del titolo il valore (o capitale) nominale può normalmente discostarsi da quello reale o di mercato.

Capitalizzazione

Valore attribuito ad una società con azioni quotate ottenuto moltiplicando il prezzo di un titolo per il numero delle azioni che compongono il capitale sociale. Maggiore è la capitalizzazione maggiore è - a parità di condizioni - la liquidità di un titolo. Quando si tratta di una borsa la capitalizzazione è il risultato del totale dei titoli trattati moltiplicati per il loro controvalore.

CAPM

Il Capital Asset Pricing Model e' uno dei principali modelli di equilibrio sviluppati nella teoria finanziaria. Il modello assume che in mercati perfettamente concorrenziali, gli investitori (che sono avversi al rischio e hanno aspettative omogenee) cercano di massimizzare il rendimento atteso del proprio portafoglio e di minimizzare la sua variabilità. Per acquistare un titolo rischioso ogni investitore chiede quindi un premio (detto premio per il rischio), che rende l'attivita' prescelta piu' remunerativa rispetto ad un'attivita' priva di rischio. In equilibrio il tasso atteso di rendimento di un titolo rischioso e' funzione del tasso privo di rischio e del tasso atteso di rendimento dell'intero portafoglio di mercato, costituito da tutti i titoli esistenti nel paniere.

Carbon tax

Tassa determinata sulla base delle emissioni di carbonio derivate dall’attività tassata e finalizzata a far ricadere i danni ambientali, causati dalla diffusione nell’ambiente del carbonio, sull’inquinatore.

Carry

Differenza tra il rendimento di un portafoglio e il costo dei fondi raccolti per finanziarlo. Tale termine indica anche la differenza tra il prezzo a termine (forward) e il prezzo a pronti (spot) di uno strumento finanziario o di un bene. Quando tale differenza è positiva, diventa profittevole effettuare un cash and carry, ossia l'acquisto a pronti e la vendita a termine.

Cartolarizzazione

Cessione di crediti ad un altro soggetto o a una Societa' Veicolo che li trasforma in obbligazioni e li colloca sul mercato. Usato dalle Banche per lo smobilizzo dei crediti dubbi.

Cash and carry

Sui mercati finanziari indica l'acquisto di un bene o di una attività finanziaria al prezzo a pronti (spot) e la simultanea vendita dello stesso bene o della stessa attività finanziaria al prezzo a termine (forward).
1 | 2 | 3 | 4 | 5 Vai alla pagina successiva