DDT

MPS CAPITAL SERVICES BANCA PER LE IMPRESE nasce da un operazione di conferimento delle attività operative e commerciali di MPS Finance in MPS Banca per l'Impresa, essa stessa frutto di una fusione tra MPS Merchant S.p.A., MPS Banca Verde S.p.A. ed il ramo d’azienda corporate di MPS Finance S.p.A..

MPS Merchant fondata nel 1954 come Ente di Diritto Pubblico per il credito a medio termine, con il nome prima di Mediocredito Regionale della Toscana e poi di Mediocredito Toscano, aveva, fin da allora, lo scopo di favorire lo sviluppo delle piccole e medie imprese. Nel 1992 il controllo dell’Istituto è stato acquisito dal Gruppo Montepaschi, già tra i soci fondatori e il Mediocredito Toscano, divenuto società per azioni, ha assorbito l’Istituto di Credito per i Lavoratori all’Estero (I.C.L.E.). Nel 2001, con l’immissione delle professionalità del Gruppo Montepaschi specializzate in project financing, private equity e nelle altre operatività di finanza innovativa, il Mediocredito Toscano è stato trasformato in MPS Merchant, connotandosi come la Banca d’Affari del Gruppo Montepaschi, specializzata nell’offerta di finanziamenti a medio e lungo termine, di contributi ed agevolazioni per lo sviluppo delle imprese e di finanza innovativa (project e acquisition finance, merger & acquisition, private equity, privatizzazioni, strutturazioni di prestiti obbligazionari, asseverazioni). Nel frattempo la Banca raggiunge posizioni di leadership nella gestione ed erogazione di contributi pubblici, in particolare in base alla Legge 488/92, in materia di agevolazioni alla ricerca e di programmazione negoziata.

MPS BancaVerde nasce dall’evoluzione dell’Istituto Nazionale di Credito Agrario (INCA) che sotto la denominazione di Cooperativa di Credito Agricolo prima e di Istituto Federale di Credito Agrario per la Toscana (IFCAT) dopo, opera in Firenze dal 1913. In quasi un secolo di storia e di impegno costante, l’Istituto consolida la leadership nazionale nel ruolo di operatore specializzato nel credito a lungo e lunghissimo termine a favore di progetti legati al mondo agricolo. Nel 1992, INCA entra a far parte stabilmente del Gruppo Montepaschi. Nel 1993 l’Istituto vara, unico in Italia, un progetto definito “Banca Verde”, per il finanziamento di progetti di sviluppo coerenti con la tutela, la riqualificazione e la valorizzazione dell’ambiente.Sottoscrive, prima in Italia, unitamente alla Banca Monte dei Paschi di Siena, lo “statement” U.N.E.P. (United Nations Environment Programme) per le istituzioni finanziarie in tema di salvaguardia dell’ambiente nell’erogazione del credito. Dal 19 ottobre 2001 la nuova ragione sociale di INCA S.p.A. diviene “MPS BancaVerde S.p.A.”.  MPS BancaVerde si è posta sul mercato italiano come azienda leader dell’erogazione di consulenza e di finanziamenti nei comparti agricolo, agroindustriale di qualità ed ambientale. Sottolineando la sua vocazione nei confronti della sostenibilità, MPS BancaVerde nel 2002 ha ottenuto – prima banca in Italia – la certificazione ambientale ISO 14001 e la Registrazione EMAS e nel 2004 - prima ed unica Banca al mondo - la Certificazione Etica SA 8000.

MPS Finance nasce come “centro di eccellenza” del Gruppo Montepaschi per l’offerta di prodotti e servizi finanziari altamente innovativi destinati alla clientela corporate e retail, posizionandosi come operatore specializzato sul mercato domestico e internazionale. Ad un nome consolidato, Monte dei Paschi ha deciso di aggiungere una garanzia in più: prodotti finanziari altamente innovativi distribuiti attraverso una logica multicanale utilizzando tecnologie avanzate. MPS Finance è stata dunque strutturata come Banca Mobiliare per svolgere attività d’investment banking (origination, financial engineering e market making) e operare come Product Factory adibita alla costruzione e distribuzione a imprese e reti commerciali bancarie di prodotti e servizi innovativi in un modello multicanale. MPS Finance offre prodotti di investimento, finanziamento, previdenziali ed assicurativi, di trading, di hedging e prodotti innovativi di risparmio gestito, cui si aggiungeva un’offerta di servizi di ricerca, di trading, di risk management, di gestione amministrativa avanzata e  di advisory. Nell'ottobre 2004 MPS Finance ha ceduto a MPS Banca per l'Impresa il proprio ramo dedicato ai Capital Markets, mentre nel settembre 2007 ha conferito le attività operative e commerciali a MPS Capital Services Banca per le Imprese.MPS Finance, l’Investment Bank sorta nel 2001, capace in pochi anni di ritagliarsi uno spazio di primo piano tra gli operatori in strumenti finanziari evoluti a diverso livello di sofisticazione. 

Aumento di Capitale perfezionato nel mese di febbraio 2016 che passa da euro 276.434.746,28 a euro 829.304.238,84. Includendo nel calcolo – pro forma – i versamenti, il Patrimonio di Vigilanza si attesterebbe a euro 1.935.450.987 ed i coefficienti patrimoniali risulterebbero i seguenti:
•       CET1: 13,955% (rispetto ad un livello minimo del 5,125%: 4,5% + capital conservation buffer 0,625%);
•       Tier1: 13,955% (rispetto ad un livello minimo del 6,625%: 6% + capital conservation buffer 0,625%);
•       Total capital Ratio: 17,147% (rispetto ad un livello minimo del 8,625%: 6%  + capital conservation buffer 0,625%) con una eccedenza di mezzi patrimoniali pari a circa 962 milioni di euro.